• Gestioni Patrimoniali
  • Bcc Unica
  • Piano Accumulo Capitale

IMG 20210430 151338 300x176

BCC Scafati e Cetara supporta un’altra opera: la nuova porta di bronzo al Santuario di Pompei

La celebrazione inaugurale del portale è fissata per Mercoledì 5 Maggio alle ore 17, la Basilica della Vergine del Santo Rosario di Pompei sarà impreziosita della nuova porta di bronzo. L’opera, realizzata dal sacerdote artista don Battista Marello, sarà benedetta il 5 Maggio alle 17 dall’Arcivescovo Tommaso Caputo.

L’inaugurazione avverrà, dunque, a 120 anni da quella della Monumentale Facciata della Basilica mariana, dedicata alla Pace Universale. Era, infatti, il 5 maggio del 1901, quando il Beato Bartolo Longo, fondatore della Nuova Pompei, del Santuario e delle Opere di Carità, condivideva la gioia dell’inaugurazione della Facciata «eretta coi voti del mondo per la pace universale».


Ogni anno, le porte del Santuario sono attraversate da milioni di pellegrini; il passaggio attraverso quel varco diventa, così, un perenne invito a entrare per la celebrazione dei sacramenti, simbolo di rinascita e di salvezza. Il nuovo portale di bronzo è dono di vari benefattori ma per la sua realizzazione è stato determinante il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Scafati e Cetara, la cui presidenza retta da Massimo Cavallaro ha da subito avallato e sostenuto ritenendo importante questa opera, in linea con la sua mission ispirata alla Rerum Novarum di Papa Leone XIII, non solo per il suo significato religioso, ma anche perché va ad arricchire la Basilica mariana, considerata simbolo d’identità e di unità dei credenti del centro-sud, emblema dell’intero popolo italiano e casa di tutti, soprattutto di tanti poveri, che trovano accoglienza e sostegno nelle numerose opere sociali del Santuario.


Battista Marello, sacerdote e artista casertano, ha anche realizzato, tra le tante opere, le porte del Duomo di Casertavecchia, della Chiesa di San Pietro in cattedra a Valeggio sul Mincio (Verona), così come gli arredi sacri della Chiesa romana di San Corbiniano all’Infernetto e il portale minore della Chiesa del Bernini a Castel Gandolfo, inaugurato da Papa Benedetto XVI nel 2011. Anche le porte bronzee per Cetara presso Amalfi, sono le sue, come quelle della cattedrale ottocentesca di Caserta, la Madonna della Salute ai piedi delle Dolomiti e la Colonna di Fuoco antistante la Cattedrale di Sessa Aurunca.Don Battista Marello ha anche realizzato il simbolo del Centenario della BCC e lo straordinario Angelus Tutor donato dal presidente Massimo cavallaro a papa Francesco nel 2014.


Battista Marello è nato nel 1948 nel Casertano e ha il suo studio nel centro storico di Caserta, mentre al Belvedere di San Leucio, si prende cura del suo piccolo “gregge” di fedeli. Il nuovo portale d’ingresso di Pompei sarà un perenne invito ad entrare per la celebrazione dei sacramenti. La scelta di realizzare un portale d’ingresso ha un preciso significato: è un perenne invito ad entrare per la celebrazione dei sacramenti e uscire, poi, per le strade dell’uomo.


«La porta – ha detto l’Arcivescovo Caputo – è l’immagine del Santuario che accoglie l’umanità e va incontro al mondo. È l’esperienza di ogni fedele e pellegrino che, dopo aver pregato nella Basilica, riprende la sua strada e porta con sé tutti i tesori e le ricchezze che la fede di Pompei gli offre. Una fede dal carattere missionario, sempre alla ricerca di nuovi spazi e nuovi territori. Una fede missionaria per vocazione e per fondazione, poiché innestata nel nulla di un territorio che aprendosi a sé stesso si è aperto al mondo».


 

satispay

Accedi

Accedi

User-Id *
Password *
Ricordami

Accedi al Tuo Conto

InBank APP

 

acquapazza sx