Campanile Chiesa di Sant'Antonio Vecchio

Campanile Chiesa di Sant'Antonio Vecchio

Inaugurati i lavori al campanile e alla chiesa di Sant'Antonio vecchio - La BCC di Scafati e...

La nostra Banca sostiene la Misericordia

La nostra Banca sostiene la Misericordia

La nostra città si arricchisce di una nuova realtà sociale: il 27 gennaio scorso è nata la...

Stipula Contratto di Coesione - Roma

Stipula Contratto di Coesione - Roma

La BCC di Scafati e Cetara è tra le 142 consorelle firmatarie del documento. A Roma si è svolto...

Assemblea Ordinaria dei Soci - 10 Maggio 2019

Assemblea Ordinaria dei Soci - 10 Maggio 2019

Si conclude con l'approvazione del Bilancio di esercizio al 31 Dicembre 2018, e di tutti i punti...

Contributo ai lavori di ripristino Chiesa San Pietro Apostolo

Contributo ai lavori di ripristino Chiesa San Pietro Apostolo

Dopo la caduta di una parte dell’apparato decorativo che ha interessato il dipinto all’altezza...

Dono Orecchini trafugati alla Madonna delle Vergini

Dono Orecchini trafugati alla Madonna delle Vergini

La BCC dona alla Chiesa Madre gli orecchini rubati alla Madonna e alle Verginelle L’annuncio del...

Bcc Scafati e Cetara e la Pompei - Cesenatico

Bcc Scafati e Cetara e la Pompei - Cesenatico

  A conclusione della 10ma edizione del Raid Ciclistico "Pompei-Cesenatico" sponsorizzato...

Nuovo centro Parrocchiale Don Bosco

Nuovo centro Parrocchiale Don Bosco

La Bcc di Scafati e Cetara ha contribuito alla realizzazione del progetto di recupero dello...

Nuovo Sportello ATM a MAIORI

Nuovo Sportello ATM a MAIORI

Apertura ATM evoluto nel comune di Maiori Migliorare i servizi e agevolare l’operatività della...

L'Organo

L'Organo "Giuseppe Rotelli" Basilica Pontificia Maria SS. della Neve

  Il giorno 19 ottobre 2016 presso la Basilica Pontificia Maria SS. Della Neve in Torre...

Campagna Unicef contro la mortalità Infantile

Campagna Unicef contro la mortalità Infantile

La Bcc sostiene la campagna Unicef contro la mortalità infantile La Banca di credito cooperativo...

AVVISO Depositi  “dormienti”

 Ai sensi del D.P.R. 22 giugno 2007, n. 116 (Regolamento di attuazione dell’art. 1, comma 345, della L. 23 dicembre 2005, n. 266, in materia di depositi dormienti), i:

  • depositi, effettuati presso l’intermediario (banche, ecc.), di somme di denaro con l'obbligo di rimborso (ad esempio: rapporti di conto corrente, deposito a risparmio, ecc.);
  • depositi di strumenti finanziari in custodia ed amministrazione (ad esempio: deposito titoli);
  • contratti di assicurazione di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (ramo vita), in tutti i casi in cui l’assicuratore si impegna al pagamento di una rendita o di un capitale al beneficiario ad una data prefissata,

in relazione ai quali si siano verificate le seguenti condizioni:

  • non sia stata effettuata alcuna operazione o movimentazione ad iniziativa del titolare del rapporto o di terzi da questo delegati, escluso l'intermediario non specificatamente delegato in forma scritta, per il periodo di tempo di 10 anni decorrenti dalla data di libera disponibilità delle somme e degli strumenti finanziari;
  • il valore del saldo o dei beni sia superiore a 100,00 euro,

sono considerati “dormienti”.

Al verificarsi delle condizioni di “dormienza” l’intermediario invia al titolare del rapporto, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata all’ultimo indirizzo comunicato o comunque conosciuto, o a terzi da lui eventualmente delegati, l’invito ad impartire disposizioni entro il termine di 180 giorni dalla data della ricezione, avvertendolo che, decorso tale termine, il rapporto verrà estinto e le somme ed i valori relativi a ciascun rapporto verranno devoluti al Fondo istituito dalla L. n. 266/2005, restando impregiudicate le cause di estinzione dei diritti.

Il rapporto “dormiente” non verrà estinto dall’intermediario se, entro il predetto termine di 180 giorni, verrà effettuata un’operazione o movimentazione ad iniziativa del titolare del rapporto o di terzi dallo stesso delegati, escluso l’intermediario non specificatamente delegato in forma scritta.

 Depositi al portatore “dormienti”

 Anche i rapporti di deposito al portatore (rappresentati, ad es., da libretti al portatore), il cui saldo sia superiore ad € 100,00 e che non risultino movimentati da oltre dieci anni, sono assoggettati alla disciplina dei depositi “dormienti”. Nel rispetto degli obblighi di informativa previsti dalla normativa e stante l’impossibilità della Banca di individuare gli attuali titolari di tali rapporti, si invitano i titolari stessi a presentare presso gli sportelli della Banca, entro 180 giorni dall’affissione dell’elenco unito al presente avviso, i relativi titoli rappresentativi, disponendo l’effettuazione di un’operazione o di una movimentazione. Si fa presente che, in mancanza di disposizioni entro il predetto termine, il rapporto verrà estinto e le somme ed i valori relativi al rapporto saranno devoluti al citato Fondo, secondo le modalità previste dal Regolamento.

 Il personale della banca è a disposizione per ogni ulteriore informazione.

  • INBANK
  • INBANK


Satispay

Scarica l'APP dallo Store e inserisci il codice promo BCC4U - riceverai un bonus di €. 5,00


satispay v